Echi

Salvador Dalì – Don Chisciotte

Echi
che restano intrappolati
tra muri disadorni e macchinari arrugginiti…
il vuoto riempie solo gli spazi abbandonati!

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Percorsi

by Angie – Camminata degli innamorati

Vorrei potervi sfiorare
a tutti dare qualcosa da amare
ad altri la fiducia e l’orgoglio
a te che mi sei parte l’ultimo miglio

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Autunno

Edward Hopper – Rooms by the Sea, 1951

Dimmi dimmi dimmi
se sei chiusa per me

le mura sono troppo alte
la pace dipende dai forconi

sotto i bastioni le membra
e il liquame: figli della battaglia

dimmi dimmi dimmi
se hai cosce spalancate

gettito d’urina
fermo posta per le vacanze

l’estate torna
tu hai promesso
e nel bicchiere verso
la malinconia.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Troverò il modo

by Aldo – Imperia

c’è sempre qualcuno
che incespica
e ti viene a cercare

te ne stai lì
a guardare l’orizzonte sopra i tetti, la nebbia, il mare, ma…

c’è sempre qualcuno che ti viene a cercare

a scandagliare il vissuto
il tempo che ti rimane
e ti proietta nelle sue aspettative…

troverò il modo

troverò il modo
di dispiacermi di voi
di voi che sapete

troverò il modo di non farvi male
voi che mi pensate costantemente:
la mente…

troverò il modo di annodarmi
al collo una scialuppa di salvataggio
pensandovi intensamente

salpando l’ormeggio.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Dirà le sue ragioni

Claude Monet – Camille Sitting on the Beach at Treville, 1871

dirà le sue ragioni dopo

dopo aver acceso il fuoco
controllato le emozioni
messo a letto i figli, spolverato

dirà le sue ragioni dopo

dopo che la neve si scioglierà
e la gatta sbuffando indispettita
apparecchiata per la cena…

dopo

c’è sempre un dopo
al sorgere del sole
allo stupro dell’abisso
alla provocazione
alla demagogia…

e dove va questa folata di vento
che le scompiglia i capelli?
quando si salveranno le palme
dal punteruolo rosso?

dopo

dopo, dirà le sue ragioni
solo dopo aver condiviso
aver carnalmente inciso
su questa rotta tradita…

è bella e non può esser così sola
così fragile, così forte…
non può essere il niente
non può essere il tutto:

esiste il vuoto.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.