Al mare

By Aldo

Qui, la sera,
il mare si dissocia dalle onde
il sole dalle sponde.
Qui, la notte è luna.
I coralli riflettono,
i cormorani disegnano:
approcciando amori.
Dietro i balconi spalancati
sull’infinto
le madreperle accolgono il viandante.
Certo è
che questa pace, rimodella l’anima.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Caos

Remedios Varo – Vampiros Vegetarianos

Diversificati dal caos
membra e arti artificiali
compongono il caso
in catene di montaggio.
Un atto di male assoluto
non può cancellare il raziocinio.
Quelli che vincono sempre
servono solo a tenere lontano
le zanzare…

 
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Senza averne i titoli

Pablo Picasso – Mère et enfant, 1902

Siamo!
Un uomo o un bambino mai nato.
Moltitudini.
Assenze.
Troppa divergenza sociale.
La povertà è sinonimo di giovinezza.
È assurdo.
Per una società che dovrebbe crescere, evolversi.
Stiamo qui
a sperare che piova.
Qui
si ascoltano le grida.
L’amore ha posteggiato
un po’ più in là.

 
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Gira, il mondo gira

Il cerchio di colori - Luchignolo - 12.28.2014

by Luchignolo

Una discreta dose d’alcol
è una buona lettura dell’anima:
a volte si scoprono incisioni
altre vaporizzazioni.
Spesso sul selciato rimane la bottiglia vuota.
Si riempie di fantasmi la scena
interpretata dallo scafandro che la contiene.
Le moltitudini sono attratte
i rimanenti ne traggono profitto.
Tutto ruota attorno in senso antiorario:
a volte ci si confonde…

 
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Ultima fermata

Alberto Ruggieri – Il bacio per sempre

Din din din
don:
solo il barbone sa
qual è la fermata per la fontana.
Gli innamorati sulla panchina
sfruttano le luci dei lampioni.
Lo zampillio riscuote successo
tra il brulicare d’insetti e d’intestini.
Mangio il mio panino e scrivo:
ti scrivo.
È più facile avere paura di vivere
ch’essere consapevoli di dover morire.
Eppure, dopo millenni
siamo ancora qui :
tratteggiati dal destino
colorati dalle nostre storie
cancellati da un battito di ciglia.

 
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.