05 – 06 – ’85

Ho ucciso un grosso insetto nero
schiacciato nella finestra
trafitto dalla chiusura.

Non ho più potuto affacciarmi;
continuo a immaginare
bambini che vomitano
adulti vestiti di rosa
calpestare fiori e civiltà.

Aspetto sempre
che qualcuno venga
ad aprirmi gli occhi
su come dovrei
veramente vivere
leggere, votare, eiaculare, bere.

Morte,
assillo giornaliero,
vendono mosche senza ali
nei supermercati di frontiera
bottiglie di ottimo veleno.

Aritmiche sequenze d’incontri
addii – ritrovarsi e partire –
uccidere la gioventù con maestria
a vantaggio della civiltà

…e ci ritroviamo a masticare merda
sinonimo di libertà,
pagandola, pagandola, pagandola…

da “Ictus” – 1988
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.