Monthly Archives: Maggio 2021

Domenica mattina

zampilla la fontana diamantina
– coralli distesi al sole

la cameriera brasiliana
– ottimi argomenti da vetrina
sculetta vassoio e patatina:
l’aperitivo favella chiacchierina

della sera prima
ancora un fremito mi percorre:
residuo
voglia
tua spudorata soglia…

7.4.2014
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Blu

è difficile stare lontano dalle persone che si amano

indietro di quattro passi
uno spiraglio
una botola
una prigione
ci sono le note di quella canzone
la zuppa fumante
gli schiamazzi
le urla rabbiose
le astinenze
ci si scambiano i ruoli
ci si lava nel catino di zinco
con acqua fredda
con le lacrime che aspettano
alla fermata della metro
dove in ritardo su tutto
questa distanza abissale
ci sta cucinando lentamente
ci sta spalmando burro e marmellata
per la prossima colazione
servita su tovaglia giallo ocra
con sfumature fucsia
da mani affusolate adornate
in apicale con smalto blu…

30.3.2014
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Da sotto la gonna

Da sotto la gonna potente la natura.
Profumo di te, mentre la primavera…
Si sniffano odori d’erba e fieno
cavalli, asini e anime in subbuglio.

Il babbo dal fienile stupra le ore
non volendo intervenire…
fatale il mantello che hai dimenticato.
La meglio poesia nei nostri nudi corpi.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Il ricordo (di te…)

di te, forme ai posteri
e la luna passeggia sul cielo a Parigi
fa nuovo l’anno (e non è una novità)

volevo scriverti di quando
che già cambio direzione

v’è pure stato un tempo – più accorto d’un luogo
fuggiti per l’eternità – la clessidra divisa
la sabbia bagnata

perduta ogni fluidità nel momento del rimpianto
fermo sul foglio
asciutto per l’occasione

vi sosto per l’incursione un dito
-che noia questo e quello-

sapranno allora di te che hai vissuto il giusto
tra le mie note (gote)

piene

sì lungimiranti
che si armeranno di secchielli, gli déi…

2.1.2013_rev 2021
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Tramonto

Qui, solo ricordo.

Andrò dove mi attende un porto
di mare rappreso
in una notte di quarzi – e remi alabastro.

Non assenza
ma culmine di scrosci
in un punto a fuoco – invisibile agli occhi;

sulla grande via – nei secoli.

L’assoluzione di compiti avrà assoluzione?

Sul tavolo in marmo
farà fede il segnalibro nel diario di bordo – a metà
di un’opera – redatta a mano
da una pietra di terra;

qui, solo stanze dunque – denudate dal sole
nomi in un sillabario con copertine di cuoio;

l’essenza del tempo – che scorre – in quel dove
non è quadrante
né lancette
piuttosto un risveglio

un adagio di membra, prive d’attesa.

Mancheranno i tuoi baci, all’anima?

2013
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.