Amici o nemici… semplici conoscenti

È pericoloso sporgersi;
mollare la frizione, affidarsi all’interpretazione:
il calco d’una mano stampato sulle righe
non dà modo di carpire, di capire.
Silente il menestrello riduce, condanna in appello:
oggi sarà il tuo pesce d’oro, il tuo decoro.
Ti parlerà a gesti, camminerà più lento: si farà sentire.
C’è sempre l’allusione a ciò ch’è del vissuto;
speranza ed illusione che lei percepisce: spina a spina si fa la lisca
e tutto va di traverso.
Con voi invece è come offrir lucciole ai lampioni: da sempre ormai
non mi fan dormire.

18.08.2010
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.