Author Archives: Aldo Bilato

A te ti… a me mi: di conseguenza a noi ci…

Vincent Van Gogh – La stanza di Vincent ad Arlen

hanno insegnato a scrivere e a far l’amore
ma è scrivere dell’amore che prende male
e non venirmi a dire che è colpa del cuore
o dei gabbiani che li associ al mare eccetera…

in una baita con la neve sarebbe stato uguale
in una discarica maleodorante meno edulcorante
ma sempre e comunque quella sensazione

setole le ciglia che sbattono come imposte al vento
e anche il vento ha il suo bel tornaconto

si dice che l’odore è un veicolo importante
mani e piedi non poi così distanti

ci siamo venduti i nani del giardino
per far fronte alle maldicenze

si assottigliano i versi man mano
e le credenze sono vuote
viaggiano treni con pochi spettatori
pagano il biglietto di solo andata
sicuri che il controllore se la sia bevuta…

15.1.13
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Nasco e muoio ogni giorno

Cosmo – dal web

Stavo precipitando.
M’è venuta in soccorso una ciotola di riso.
L’infinito ha le labbra sporche d’un bambino.
Stavo per affogare.
Papere papere papere a galleggiare.
Ci si salva spesso accedendo al cosmo.
Sono qui a ricordarvi di santificare le feste.
Ognuno ha sotto il derma il proprio significato.
Esistere vuol dire resistere.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Scorre, lo spazio scorre

by Angie – Azzurrità (IM, 2018)

Scorre
poiché l’immobilità è imminente
lo spazio scorre.
Scivola
la lingua accarezza la lama
umidifica.
Appeso
non più alle tue labbra
e nemmeno alle tue fin troppo accessibili fessure:
passo…
avanzo col turchese al polso
avanzo
e se mi volgo colgo
l’amore
sfasato di quel quarto di periodo
che ci contraddistingue.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Questa penna che ti scrive: amore!

You – by Angie

mi ritrovo ad osservare la mia stupidità
il non sapere cosa fare alla mia età
certo d’avere imparato abbastanza
ho sottovalutato la tua forza
che mi porterà lontano

la bellezza d’un sorriso
non la puoi spiegare con ali di gabbiano
la mancanza in un abbraccio
è tutto quel occorre

ci si completa rincorrendosi
a piedi nudi su carboni ardenti
ignorando il circostante …

mi ritrovo ad abbracciare la metà
di tutto quel che ho avuto
di tutto quel che ho perso
non è un dettaglio che abbia un nome
tutto questo
ed è il tuo nome che ho marchiato addosso

cerco di scoprire la verginità
delle parole più insensate
delle rime non obbligate
e se il cervello ha delle mozioni da portare
che se la veda con le viscere
con il tuo seno e con il cuore

con questa penna che ti scrive …

7.8.2012
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

È la musica che avvolge

By Angie – Oneglia Porto IM – 09.2018

Il cielo è blu ma si scolora
come la pietra che il mare

adora il passo d’un bambino
il magico strato dell’imbianchino

che il mare sputa in fronte al
che il porto lo riduce a…

a specchio nel balenar
ma non dell’onda che fuoco

ha lambito l’orizzonte ma
non ne vuole sapere di

finire il gioco delle tre carte
e la musica che avvolge…

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.