Category Archives: poetry

Strane parole

Alexander Milov – Love

Strane parole
Slegate
Come binari morti
Mai percorsi, o troppo

Escono
da bocche sincopate
– le parole
Irriconoscibili. Rinunciabili.

Ti volevo solo dire che ti amo.
Non volevo ascoltare altro.

Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

La donna del marinaio

by Angie – You, Oneglia Porto (IM) 2019

ho camminato tanto oggi e sono stanco e sono dolorante

domani farò di più
per essere più stanco e meno dolorante oppure uguale

non mi riguarda il dolore fisico
non mi comprende così tanto da preoccuparmi

quello che mi preoccupa sei tu
tu che sei fragile
bagnata come un pulcino
appesa a funi sfibrate e lise, corrotte dalla salsedine
tu
donna d’un marinaio
perennemente in tempesta.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Poesia anziché no (ritorni…)

by Angie – Tramonto, Oneglia (IM)

D’un tratto, ricordi? – ch’io ricordo –
gli occhi cercar fortuna
Tra un rigo e l’altro

Tu, io
Poi erano gli altri
Gli altri, sì
Quelli dalla bellezza facile ed estrema
Senza mani
Incapaci d’afferrare l’abisso
Di una nota

⁃ Quelli d’un tanto al chilo

E l’abisso? – dici
Già! L’abisso – ho detto bene
Non quello capriccioso, no…
Ma gola
come d’usignolo

Io vedo mare ovunque, e tu?

Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Nasco e muoio ogni giorno

Cosmo – dal web

Stavo precipitando.
M’è venuta in soccorso una ciotola di riso.
L’infinito ha le labbra sporche d’un bambino.
Stavo per affogare.
Papere papere papere a galleggiare.
Ci si salva spesso accedendo al cosmo.
Sono qui a ricordarvi di santificare le feste.
Ognuno ha sotto il derma il proprio significato.
Esistere vuol dire resistere.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

 

Scorre, lo spazio scorre

by Angie – Azzurrità (IM, 2018)

Scorre
poiché l’immobilità è imminente
lo spazio scorre.
Scivola
la lingua accarezza la lama
umidifica.
Appeso
non più alle tue labbra
e nemmeno alle tue fin troppo accessibili fessure:
passo…
avanzo col turchese al polso
avanzo
e se mi volgo colgo
l’amore
sfasato di quel quarto di periodo
che ci contraddistingue.

Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.