J’accuse

La trovarono così
nell’atto estremo d’una masturbazione
e questo
cambiò la storia

non più madre e compagna
né fedele sgualdrina

li offese
di una solitudine compiaciuta
la sua morte

li lasciò
scivolando nella ferocie ira
di una compassione

pani e pene mancanti
elemosina rimasta invenduta sui banchi

“…in una mano stringeva la sua ciocca
in bocca un fallo…”

 

Angela Fragiacomo – 21.08.2013

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.