La noncuranza del pero

Vincent Van Gogh – Small pear tree in blossom

Sarà che somigli al pero.

E io preferisco il pero, mentre tutti lodano il melo
sa più cose il pero, non ha pretesa d’aver ingannato Adamo
circuito Eva
ammaliato il Serpente
e dell’Eden non si cura, lui
neppure c’era.

La forma del suo frutto non annoia, di rotondità
m’assomiglia.

Il pero non si vanta, sta
comunque senza storia,
non si cita nei romanzi
di lui nessuno canta.

Nulla lascia pensare che muoia d’invidia per suo fratello.

Amo il pero, la noncuranza d’esser incompreso
solida base punta al cielo
dalle radici al fusto alcuna alienazione
né perfezione
di rami foglie frutti e fiori, sol intrico.

A discrezione s’accaparra un accento
cambiando l’umore,
non conosce la mezza stagione.

Eh però!
Ti somiglia il pero.

 
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.