Le tue mani

Jean Honorè Fragonard - L'altalena

Jean Honorè Fragonard – L’altalena

le tue mani sono farfalle
bicchieri vuoti
risate a crepapelle
formano cerchi di fumo: scintille
le tue mani benedette
sono le strette ciglia
d’un bambino addormentato
le tue mani sono un reato
sono il costato di Cristo
sulla croce devastato
le tue mani impenitenti
affollano i miei pensieri
e come giocolieri disegnano
figure sui muri
le tue mani oggi come ieri
mi cercano, nell’avvizzito incanto

ho pianto
ho lacerato il viso
ho cercato
per secoli un pertugio
da cui spiare l’altalena
dove tu, sola
cavalcasti il sogno
d’un fiore nei capelli
a primavera

04.09.2011
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.