No flowers

Fiori e petali!
ma dove? qui! a fucilare!

rabbocchi
combustibile di cattiva mano –

[perché – domando allo straniero
che di noi nulla… –
all’acero rosso
che di anno in anno s’alza,
ingenuo e forte
– fortuna e sopravvivenza, la sua –
la nostra, moria lieve
insignificante – ricordi tu, quel vano?
divano giallo
bicchiere vuoto – bevi – dicesti

tutt’ora m’ardo
di mancanze…
dimentica oro
dimentica cinghia
dimentica…

Fottiti
mattanza, fratellanza!
Fatti misericordia e polline – Arroganza
da prima fioritura –
Quanto ancora sbocciare? dimmi
ora
di te…]

“questo è quanto
concedo asilo alla parola, che qui ripara
poiché nuda si presenta
di persona –
(e quante, sarebbero
– di quel poco che conviene –
belle di piedi
e di mani)”


Ora a voi
me
rivolgo:
non sia tollerata
inverità! neppure soave!

ma dove? ma dove!
_sfugge alla mia bocca serrata per voi, per voi…

oh
fosse
spazio
esempio immagine – 

_… per voi, truci fragili compagni 

pena e gabbia infliggete al tempo
– Tempo – sentite
come riempie?


_il verso rauco e spaventoso

realtà! ne conoscete spora? – dovreste
Reale! Reale! Reale! Vi comando
da questo olmo spoglio

andate!
per libri
rioni
cantine
bauli
cantoni

allo stordimento, o
– datene prova! –
vi sfugga
il lazzo miserevole

 

Angela Fragiacomo – 18.05.2014

 

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.