Non sei – dolore –

Insensato tornare qui.
Casa – è dove tu sei.
Manchi –
Che cosa idiota! Vibra da corda rotta.
manchi” Nulla! Confronto ciò che vivo!
Tu!
Tu! – Non sei!
Esatto: – corda tesa, lucida grancassa d’ebano –
Tu
non sei, qui con me, e io, dove?
E questa,
casa?
Queste mura ecatombe – ossa vuote
zufoli gonfi di vento.
Tu
non sei

non sei – dolore –
non ti vedo
non ti sento
e io non mi muovo intorno al tuo corpo
e non sei nella stanza che non occupo
vivo
dietro una luce accesa –
non stai arrivando dalle scale
non sbatti il portone
– la tua voce in cortile
non siedi al tavolo, le braccia abbandonate:
il tuo posto fisso
nero candelabro –

se l’anima dei morti inclina un ritratto tu non lo drizzi
se brucia la tenda tu non accorri e imprechi

– brucia la casa tutta: nessuno fermerà
il fuoco per me –
balli?
mi guardi bere? dal tuo bicchiere? – dal tuo lato? spazzoli i miei capelli?
butta le mie carte –
imboccami –

fare
sola è non fare

– una musica piena del tuo ventre
mentre mi tieni forte
e mi fai girare.

 

Angela Fragiacomo – 09.06.2014

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.