Passano le cose

pergamena-extra-tintapiccola

passano le cose tutte
annusano stinchi
soppesano

talune leccano
tal altre abbaiano

‘sì forte da scuotere il culo alle lepri
forte da farti volare dalle scale
mentre sali
mentre scendi;

riconoscenti se ne vanno le cose,

poche davvero ti pisciano addosso
così imperdonabile e vicino il loro razzolare
dal notiziario al letto.

Non più tardi di sette morsi di cane infine
con uguali zampe
tornano

alla terra dei “non so”
al banco del pesce o in chiesa o, sino all’ospizio da una madre,
dimenticandoci.

 
Angela Fragiacomo
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.