Il dubbio è nel destino

I grandi occhi verdi
tingevano la strada
cadevan pietre a una a una
su ciocche di rugiada

– com’eri bella –

sui tacchi l’ippocastano
s’ergeva a sentinella

grondava di saliva
la meridiana alla stazione
ci si passava l’alba
in calco di parole

– il dubbio resta –

scoprimmo che dal mare
saliva la tempesta

oggi come allora
rifaccio il trucco al tuo viso
solchi di sguardi gli anni
lo rendon più deciso

– rimani ancora un po’ –

al confine con l’incredibile
l’amore ci spogliò.

25.5.2010
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.