La 25ma ora

è quella ch’io passo
a far trecce
ai miei pensieri
in genere la passo
volentieri palpandoli
ad uno ad uno
li riesumo
riassumono posizione
fetale
e non è male
sentirsi primordiale
nel brodo che m’appare

è quella ch’accompagna
la mia voce
nel feroce tratto
della belva
una selva d’immagini
e di suoni
quelli cattivi e quelli
buoni
ed è così
che rimarranno insieme
sino a che morte
non conviene

6.4.2010
Aldo Bilato
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.